Figli e Figliastri                          di   Marco (Roma)          

 

 

A proposito di Italy Senior Open e Citta’ di Bologna  

Volevo fare alcune puntualizzazioni sia sulle rimostranze dell’amico Dario che sulla lettera “anonima” di Marco - Roma:

1°) Il Club di cui faccio parte (A.S.D. Galeone) non è sicuramente figlio di questo consiglio Federale come non lo era di quelli precedenti prova lo sono tutte le ammonizioni, sospensioni, squalifiche, ecc. che ci/mi  sono state comminate, anche per futili motivi, non ultima la perdita dell’anzianità sportiva per aver pagato l’iscrizione annuale con 1 giorno di ritardo  senza però allegare

CONTEMPORANEAMENTE  la multa di €. 50,00 (o 100,00 non ricordo….. l’ho rimosso) Il pagamento della multa era in preventivo ma noi, poveri stolti,  aspettavamo che ci arrivasse (la multa!) invece ci arrivò la comunicazione (che ho incorniciato ed attaccato dietro la porta del bagno ) che la ns. antica A.S., nata nel lontano 1971, per questo motivo aveva perso l’anzianità sportiva.

Da quella data  in poi la nostra A.S.D. non ha più partecipato neppure con delega alle assemblee elettive, né accettato altre cariche che non venissero direttamente dai giocatori (resp. atleti o tecnici) e non abbiamo  intenzione di cambiare atteggiamento per il futuro a meno che non ci venga restituita l’anzianità sportiva.

(N.D.R. siamo il 3° club italiano dopo FLAMINIA e COBRA, credo)

 

2°) A proposito dell’ITALY SENION OPEN  non so perché quest’anno hanno voluto applicare una quota fissa  (e non minima) di €. 100,00  (non presente nell’anno 2010 perciò un obolo in più) forse perché  facendo parte di un circuito europeo riservato ai senior e riconosciuto dalla ETBF e pagando già fior di euro a questi signori hanno pensato di essere benevoli ma non con me o con noi  bensì con tutto il settore seniores. (ndr. Le quote richieste dall’organizzazione europea del circuito seniores vanno nel portafoglio dedicato alla finale master, di solito i primi 40 della classifica a punti finale, dove vengono ridistribuite, cosa molto “buona e giusta” che i ns dirigenti non hanno mai voluto e/o pensato di fare con l’incasso del “balzello”

Leggiti meglio la tabella delle QUOTE FEDERALI perché quello che  hai scritto è la quota minima ( in caso di “poca” partecipazione e/o la quota da pagare in caso di annullamento del torneo) ma la quota reale è il 10% dell’incasso (da 30 anni almeno chiamata da me “gabella” o “balzello” in quanto è stata, è, e probabilmente sarà sempre, “ UN MAL  TOLTO” senza motivo se non il controllo, la verifica del regolamento e l’autorizzazione a disputare il torneo , tutto il resto rimane a carico del club organizzatore, deficit e arbitri compresi.

Volevo precisarti che per la 41ma edizione del Città di Bologna il mio Club non solo ha pagato (a malincuore) la “gabella” di €. 2.130,00 ma ha dovuto ripianare un deficit di €. 2.222,00 come da bilancio vista la partecipazione di sole 63 squadre.

Concludo non riconoscendomi/ci nel tuo “figli o figliastri” ma soltanto in uno dei 3000 (?) bowlers associati ad un’A.S.D. regolarmente iscritta alla FISB, né + né -

 

3°) Rispondo alla frase dell’amico DARIO “come mai quest’anno invece la Federazione ha potuto spostare i propri appuntamenti visto che erano in concomitanza con il torneo a squadre di Bologna

precisando che, l’anno scorso nel modulo di richiesta della 41ma edizione del Città di Bologna fu ,da noi, erroneamente inserita la data del 23/24 aprile non immaginando che quest’anno vi cadessero le festività pasquali. Alla pubblicazione del calendario fu mia cura interpellare sia telefonicamente che via mail i consiglieri incaricati per chiedere se vi era la possibilità di spostare la data in caso contrario avremmo, nostro malgrado, dovuto annullare il torneo e pagare la penale prevista di €. 750,00 (molto inferiore a quello che poi abbiamo speso per ripianare il deficit di €.2.222,00)

Gentilmente (anche se dopo molto tempo) ci fu sostituita con quella della settimana precedente. La commissione tecnica nel scegliere le date per il  raduno della nazionale a Firenze non avrà tenuto conto del cambio data e, avvisata dell’errore, ha posticipato il raduno al Venerdì  e Sabato di Pasqua

Tutto qua !

Nessun trucco, nessun inganno ! Come sempre ed in tutte le cose è molto più facile essere sinceri perché per le bugie occorre buona memoria.

Concludo esprimendoti il mio modesto parere sulla vicenda del tuo Club:

errore tuo  non pagare la penale di €. 200,00 nei termini di tempo;

erroraccio, probabilmente so di chi ,  non comunicare tempestivamente a chi di dovere il non avvenuto pagamento e l’imminente squalifica del Club (al giorno d’oggi le raccomandate si anticipano via fax in tutti i settori) cronica mancanza di comunicazione tra i vertici ormai datata dalla “notte dei tempi”

casino totale, per quel che ne capisco, sia nel lasciar giocare  i tuoi associati, che nel non comunicare loro, anche verbalmente, il problema, che nel far prendere un provvedimento del genere al GUSN probabilmente senza il titolo per farlo, che nel togliere titoli italiani, regionali, maglie azzurre (coppa del Mediterraneo) ad atleti che l’avevano meritato, ecc. 

Ci sono passato anch’io caro Dario e ti assicuro che non è soltanto un problema del presente ma lo è stato del passato e (spero di sbagliare) lo sarà anche nel futuro. Per me è un virus insito negli italiani di nome “casinus bifidus

Non sempre credo alla malafede od alla volontarietà ma credo che riusciamo ad incasinarci anche sorseggiando un bicchier d’acqua o mangiando un panino, senza majonese per giunta.

 

Ciao Loris

 


 

  
    Home
    Lettere
    Filo Diretto
    Locandine
    Tornei
 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità,

esclusivamente sulla base dei contributi di aggiornamento occasionalmente inviati e/o segnalati.

Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.

redazione@bowlingitalia.com